PROGRAMMA DOCSCIENT 2014

programma_img

Martedì 9 Dicembre

FICTION, STORIA E RICERCA

9:30 – 11:15 Disordini. Paolo che accarezzava l’asfalto di Stefano Ribaldi, ITA, 30’, RAI – Proiezione ed Incontro con l’autore Stefano Vicari (neuropsichiatra infantile, Ospedale Bambino Gesù).

disordini

Paolo è il figlio di una coppia che si separa quando lui aveva 5 anni. Proprio il periodo in cui sono sorti i primi “tic nervosi” nel bambino. Ora Paolo è un adolescente e nel corso degli anni i genitori speravano che quei piccoli disturbi sarebbero scomparsi da soli, mentre invece sono sensibilmente peggiorati. Preoccupazione e sensi di colpa affliggono la coppia che attribuisce alla separazione l’origine dei problemi di Paolo. I test rivelano invece il disturbo della sindrome di Tourette. Nella prescrizione di cura il medico dispone una terapia farmacologica che però viene fortemente osteggiata dalla famiglia; qualche anno dopo i genitori saranno costretti ad ammettere che i disturbi del figlio sono ulteriormente peggiorati.

11:15 – 11:30 Pausa

11:30 – 13:15 Why I came to hate math di Olivier Peyon, FRA, 1h40’, Doc & Film International

hatemath

La matematica ti ha sempre annoiato, e tu hai sempre accettato che non eri bravo in questa materia. In breve, hai sempre odiato la matematica! Eppure Apple, Google, Goldman Sachs si basano tutti su algoritmi e formule matematiche. In un viaggio intorno al mondo per incontrare i più grandi matematici, in particolare Cédric Villani (medaglia Fields 2010), scopriremo come la matematica ha cambiato il nostro mondo in meglio … e qualche volta in peggio!

13:15 – 15:30 Pausa

15:30 – 16:45 CERN di Nikolaus Geyrhalter, AUS-FRA-CH, 2013, 75’, Nikolaus Geyrhalter

cern

La comunità di scienziati che anima il CERN e l’immensa struttura del centro di ricerca sono al centro di questo documentario: con immagini straordinarie e inedite, alternando le interviste alle attività all’interno dell’istituto di ricerca, CERN ci dà la possibilità di accedere in uno dei luoghi più ambiti e importanti del mondo scientifico.

16:45 – 18:30 Sul Vulcano di Gianfranco Pannone, ITA, 2014, 80’, Blue Film: proiezione ed incontro con l’autore e regista

vulcano

Maria, Matteo e Yole: tre vite ai piedi del Vesuvio, in un luogo unico al mondo, ricco di miti, storia ed evocazioni letterarie. Maria, che vive e lavora in un’azienda florovivaistica ai piedi di una villa vesuviana in abbandono, “coltiva” anche le proprie curiosità intellettuali ed è una custode discreta del vulcano. Matteo, pittore di talento, rimette in gioco le sue opere fatte con la lava, testimonianza di un legame profondo con la terra da cui non si è mai staccato. Yole, cantante “neomelodica”, vive la propria libertà di giovane donna conciliandola con un’autentica devozione per la Madonna, espressione popolare di un sacro che ha sempre caratterizzato il Vesuvio, da Dioniso/Bacco a San Gennaro. E se il proverbiale fatalismo partenopeo, dietro cui vive ancora oggi una diffusa devozione religiosa, derivasse proprio dalla presenza del vulcano, che per ben due millenni ha dato e preso alla gente che vive sotto di lui? Ma oggi chi è più pericoloso? Il Vesuvio, che potrebbe risvegliarsi da un momento all’altro, o l’uomo, che in meno di cent’anni ha prodotto danni d’ogni genere? E sorge spontanea un’altra domanda: com’è stato possibile, tra case abusive e discariche d’ogni genere, produrre tanta bruttezza in così tanta bellezza? Tra storie di vite vissute, preziosi materiali d’archivio ed evocazioni letterarie che vanno da Giordano Bruno al Marchese De Sade, da Giacomo Leopardi a Curzio Malaparte… Sul Vulcano prova a dare un senso a una “terra pazza” che infine rappresenta tutti noi.

Moderatore degli incontri: Ernesto Piazza – Dir. Gen. Cinema MIBACT

 

WORKSHOPS E PROIEZIONI SALA ARANCIERA

10:00 – 11:15  Gustiamo l’Acqua. È tutto vero quello che ci sembra? ISS – Settore Attività Editoriali e Reparto di Igiene delle Acque Interne in collaborazione con Acea

Una sfida tra squadre di visitatori che daranno la loro opinione sulle caratteristiche organolettiche delle diverse acque di Roma, confrontando i risultati soggettivi con i valori di laboratorio.

11:30 – 12:45  Che ne sappiamo dell’acqua? ISS – Settore Attività Editoriali e Reparto di Igiene delle Acque Interne in collaborazione con Acea

Squadre di visitatori si sfideranno sulle conoscenze (e credenze) sull’acqua di rubinetto. Controlli. Nello spazio “L’acqua di rubinetto: trattata bene, quando serve, sotto controllo sempre” si familiarizzerà con tecniche e materiali impiegati nella filiera idro-potabile e con la sorveglianza sulla qualità dalla sorgente al rubinetto. Al termine dei lavori sarà proclamata vincitrice la squadra di “Esperti dell’acqua”.

13:00 – 13:30 Siracusa 3D Reborn di Francesco Gabellone, ITA, 2013, 25’33’’

syracusa3d

Come spesso accade per gran parte del patrimonio storico-archeologico del nostro paese, l’ignoranza o la misconoscenza del contesto archeologico di una città moderna possono influenzare negativamente la sua economia e la sua crescita culturale, limitando fortemente il suo potenziale attrattivo e al contempo diffondendo messaggi erronei o distorti sui media. Il caso siciliano di Siracusa è sicuramente emblematico. Fondata dai Corinzi nel 733 a. C., luogo di nascita di poeti e pensatori come Epicarmo e Archimede, visitato da molti personaggi di spicco della cultura greca come Pindaro, Eschilo e Platone, Siracusa nel corso dei secoli è diventata una delle più belle, influenti e ricche tra le città greche del bacino del Mediterraneo, come i suoi templi maestosi testimoniano. Tuttavia, indipendentemente dalle evidenze monumentali del suo tessuto storico e dagli imponenti resti visibili di quel passato che emerge in tutta l’area urbana attuale, Siracusa, sito Patrimonio dell’UNESCO dal 2005, non ha mai svolto il ruolo di archetipo per eccellenza della città greca, sia nella letteratura scientifica che nel panorama turistico. In questo scenario un progetto di archeologia virtuale, intrapreso da un team di studiosi dell’IBAM-CNR ed Arcadia University the College of Global Studies, finalizzato alla ricostruzione digitale globale di Ortigia, il distretto centrale della Siracusa greca, ha prodotto un documentario in 3d steroscopico denominato “Siracusa 3D Reborn”, che segna una tappa significativa nei processi di conoscenza del contesto greco della città.

13:30 – 14:30 Pausa

14:30 – 15:45 Terremoti, deformazioni, ed effetti sull’idrosfera. Lucia Margheriti (INGV)

Che cosa è un terremoto? Come si misura la sua energia? Quali sono gli effetti dei terremoti sull’idrosfera? Si parlerà anche degli effetti dei terremoti nelle deformazioni delle rocce serbatoio delle falde acquifere, nella modifica del reticolo idrografico, nei fenomeni di liquefazione e come origine di tsunami e frane. La sismologia oggi sa dove avvengono i terremoti; grazie a questo possiamo svolgere opere di prevenzione per la riduzione del rischio sismico.

15:45 – 17:00 Intelligenza artificiale. Esperienze con i robot. Massimiliano Caretti (ISTC-CNR e Università di Napoli Federico II Laboratorio NAC)

In questo workshop i ricercatori del I.S.T.C. CNR e del N.A.C. Università di Napoli Federico Secondo, sveleranno alcuni fondamenti di forme di vita e intelligenza artificiale, oltre ad un aspetto pedagogico che possono rivestire questi strumenti stessi. Presenteranno poi, dopo una breve introduzione , un nuovo tipo di gioco in cui il giocatore invece di controllare direttamente un’entità robotica, la rende in grado di crearsi da se una formazione adeguata per risolvere compiti particolari. Nel gioco i concorrenti/educatori devono addestrare un robot per raggiungere il più velocemente possibile un oggetto target. Questo robot è dotato di sensori infrarossi e una telecamera. Esso e in grado di muoversi grazie ad un meccanismo differenziale, la simulazione software può però essere, anche un robot vero che può venir auto-costruito con materiale reperibile in molti negozi on-line.

17:00 – 18:00 Allergie, la minaccia tossica di Patrizia Marani, ITA, 2014, 52′ GraffitiDoc

allergie

Per capire l’aumento esponenziale delle allergie, la regista e giornalista Patrizia Marani, lei stessa allergica, s’imbarca in un viaggio tra Europa e Stati Uniti per incontrare alcuni dei ricercatori e scienziati all’avanguardia su questo tema. È vero che il sistema immunitario si ‘sbaglia’ (questa è la spiegazione classica dell’allergia), scambiando degli elementi innocenti, spesso necessari alla vita, come il polline, per dei pericolosi nemici? E perché, oggi, questo ‘errore’ si è fatto così frequente?

WORKSHOPS E PROIEZIONI SALA TUNNEL

10:00 – 11:15 Intelligenza artificiale. Esperienze con i robot. Massimiliano Caretti (ISTC-CNR e Università di Napoli Federico II Laboratorio NAC)

In questo workshop i ricercatori del I.S.T.C. CNR e del N.A.C. Università di Napoli Federico Secondo, sveleranno alcuni fondamenti di forme di vita e intelligenza artificiale, oltre ad un aspetto pedagogico che possono rivestire questi strumenti stessi. Presenteranno poi, dopo una breve introduzione , un nuovo tipo di gioco in cui il giocatore invece di controllare direttamente un’entità robotica, la rende in grado di crearsi da se una formazione adeguata per risolvere compiti particolari. Nel gioco i concorrenti/educatori devono addestrare un robot per raggiungere il più velocemente possibile un oggetto target. Questo robot è dotato di sensori infrarossi e una telecamera. Esso e in grado di muoversi grazie ad un meccanismo differenziale, la simulazione software può però essere, anche un robot vero che può venir auto-costruito con materiale reperibile in molti negozi on-line.

11:30 – 12:45 Terremoti, deformazioni, ed effetti sull’idrosfera. Lucia Margheriti (INGV)

Che cosa è un terremoto? Come si misura la sua energia? Quali sono gli effetti dei terremoti sull’idrosfera? Si parlerà anche degli effetti dei terremoti nelle deformazioni delle rocce serbatoio delle falde acquifere, nella modifica del reticolo idrografico, nei fenomeni di liquefazione e come origine di tsunami e frane. La sismologia oggi sa dove avvengono i terremoti; grazie a questo possiamo svolgere opere di prevenzione per la riduzione del rischio sismico.

13:00 – 13:30 Cristallografia – La Scienza dell’Ordine Atomico di Enzo Canta, ITA, 2014, 29’ 04’’, Istituto di Cristallografia (IC-CNR)

cristallografia

Nel luglio 2012 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2014 Anno Internazionale della Cristallografia per celebrare il centenario della nascita della cristallografia a raggi X. In tutto il mondo si stanno svolgendo numerose iniziative per fare conoscere a un vasto numero di persone questa branca del sapere che, come riconosciuto tra le motivazioni per l’assegnazione dell’Anno Internazionale, negli ultimi 100 anni ha contribuito significativamente al miglioramento delle conoscenze del mondo che ci circonda. Come ricercatori dell’Istituto di Cristallografia (IC) del CNR di Bari abbiamo deciso di contribuire all’evento attraverso la realizzazione di un documentario di divulgazione scientifica (distribuito gratuitamente) rivolto prevalentemente a studenti di scuole secondarie superiore ed avente le seguenti finalità didattiche: spiegare cosa è la Cristallografia; illustrare le tappe storiche fondamentali che hanno caratterizzato i progressi di questa scienza; evidenziare il ruolo cruciale e strategico della Cristallografia nello sviluppo delle scienze di base e applicate alla scienza dei materiali, alle nanotecnologie, alle scienze mineralogiche, alle scienze farmaceutiche, alla biologia molecolare; descrivere il lavoro di ricerca del cristallografo nell’ambito della chimica strutturale.

13:30 – 14:30 Pausa

14:30 – 15:45 Gustiamo l’Acqua. È tutto vero quello che ci sembra? ISS – Settore Attività Editoriali e Reparto di Igiene delle Acque Interne in collaborazione con Acea

Una sfida tra squadre di visitatori che daranno la loro opinione sulle caratteristiche organolettiche delle diverse acque di Roma, confrontando i risultati soggettivi con i valori di laboratorio.

15:45 – 17:00 Che ne sappiamo dell’acqua? ISS – Settore Attività Editoriali e Reparto di Igiene delle Acque
Interne in collaborazione con Acea

Squadre di visitatori si sfideranno sulle conoscenze (e credenze) sull’acqua di rubinetto. Controlli. Nello spazio “L’acqua di rubinetto: trattata bene, quando serve, sotto controllo sempre” si familiarizzerà con tecniche e materiali impiegati nella filiera idro-potabile e con la sorveglianza sulla qualità dalla sorgente al rubinetto. Al termine dei lavori sarà proclamata vincitrice la squadra di “Esperti dell’acqua”.

17:00 – 18:00 Maksimovič. La Storia di Bruno Pontecorvo di Diego Cenetiempo, ITA-RUS-FRA, 2013, 59’ 09’’, Pilgrim Film

maksimovic

Nel settembre del 1950, agli albori della guerra fredda, il fisico italiano Bruno Pontecorvo scomparve misteriosamente insieme alla famiglia, creando un vero e proprio terremoto in Europa e negli Stati Uniti. Pontecorvo era infatti uno scienziato noto in tutto il mondo per la sue competenze in un ambito molto delicato, quello della ricerca nucleare. La sparizione di Bruno Pontecorvo rimane uno dei misteri più affascinanti dell’era atomica e della guerra fredda, in particolare quando si venne a sapere in seguito che lo scienziato italiano aveva attraversato la Cortina di Ferro, per stabilirsi in Unione Sovietica. La vita di Bruno Pontecorvo è profondamente legata agli avvenimenti storici del Novecento e agli sviluppi straordinari nel campo della fisica delle particelle elementari. Grazie alle sue eccezionali intuizioni teoriche, accompagnate dalle sue brillanti doti di fisico sperimentale, Bruno Pontecorvo è stato lo scienziato che più di chiunque altro è riuscito a penetrare nei segreti della particella più elusiva e misteriosa dell’universo: il neutrino.

Gli incontri saranno aperti dai saluti del Prof. Corrado Fanelli – Direttore Dip. Biologia Ambientale Univ. La Sapienza.